venerdì 30 giugno 2017

MONTHLY WRAP UP #4

Buongiorno a tutti!Quasi non mi sembra vero di riuscire a postare di nuovo il recap di fine mese! La cosa mi fa un immenso piacere e mi ricorda che sono davvero felice di essere riuscita a tornare attiva nella blogosfera! Quindi ora non perdo altro tempo e passo a parlarvi del mio mese da lettrice!

Le migliori letture del mese:


Ovviamente non potevo non nomiarvi anche qua il secondo volume di Mistborn! Non sono ancora riuscita a decidere se preferisco il primo volume o il secondo, ma in ogni caso li adoro tutti e due! E lo so, tecnicamente non l'ho ancora finito, ma tanto so già che è bellissimo, la rilettura non mi ha fatto cambiare idea, e comunque sono quasi alla fine, quindi ho deciso di mettervelo qua! Poi c'è L'orologiaio di Filigree Street di Natasha Pulley. Il realismo magico non è esattamente il mio genere preferito, ma questo libro è una felice eccezione. E' originale e ha dei personaggi meravigliosi. Insomma, una lettura se la merita tutta! E poi c'è Prince of Fools di Mark Lawrence. Questa serie è meno cupa e cruenta della sua prima serie, ma non è comunque adatta ai deboli di cuore e d'animo, perché Lawrence non va per il sottile. Ma riesce a creare dei personaggi unici. A parità di primi libri ho preferito l'altro, Il principe dei fulmini, ma anche questo libro ha i suoi perché!


E poi non potevo non parlarvi di lui: The Innkeeper Chronicles. Volume one di Ilona Andrews. Lei è una delle mie autrici di urban fantasy preferite e questo volume raccoglie i primi tre libri di questa serie. Presto scriverò una recensione, ma nel frattempo vi posso anticipare che è una serie che mi è piaciuta tantissimo e non vedo l'ora di poterla proseguire. E' originale, ben strutturata e si divora con gran facilità!

Avvenimenti del mese:

Questo mese non è finito nessun libro nella Hall of shame, anche se ammetto che ce n'è stato uno che ha rischiato grosso, perché La compagnia della spada. Gli oscuri di Luke Scull non si è rivelata una lettura soddisfacente, e non fatemi nemmeno iniziare a parlare del finale, perché se no non ne usciamo più! Non so se scriverò o meno una recensione su questo libro, quindi per il momento sappiate solo che se è un libro che non conoscete, beh... tranquilli, non vi perdete nulla!
Ma a parte questo sono molto contenta del mio giugno da lettrice, sia perché sono riuscita a leggere parecchi libri e tutti, o quasi, meritevoli (e ok, non sono tornata alla mia solita media, ma la cosa non mi turba minimamente), e sia perché sono riuscita a ritornare sul blog. Ho ancora parecchie cosette da sistemare, ma almeno sono tornata attiva e riesco anche ad essere presente sui vostri angolini, quindi non mi posso certo lamentare.
E poi c'è ancora una piccola cosa che voglio condividere con voi riguardo al mio mese da lettrice: a giugno su Goodreads ho raggiunto il totale di 1000 libri! Non che ci stessi attenta, ma il giorno che ho aggiunto allo scaffale dei libri letti il millesimo libro mi è cascata la mascella per terra!


Il numero di libri nello scaffale to-read è ancora altissimo ma... un traguardo per volta, no???

Summer TBR

-Questo canto selvaggio di Victoria Schwab
-Mistborn. Il campione delle ere di Brandon Sanderson
-The Lie of Locke Lamora di Scott Lynch
-Wounded e Crimson Death di Laurell K. Hamilton
-Half Lost di Sally Green
-Trickster Son di Eden Robinson
-Naked in death di J.D. Robb
-Relic di Douglas Preston e Lincoln Child
-Firts Year di Rachel E. Carter
-Come un'isola di Monika M.
-Vietato leggere all'inferno di Roberto Gerilli
-Casanova di se stessi di Aldo Busi
-? di Antonio Sgobba


Un libro solo tolto, ma almeno un altro è già in lettura. Non male, ma nemmeno benissimo. Vedrò cosa riesco a combinare in questo mese che sta per iniziare!

Recensioni del mese:
-Grimbeard di Samwise Didier
-The Family Business. La profezia di Roberta Trischitta


Teniamo sotto controllo le serie:

Serie iniziate: 3
Serie continuate: 2
Serie terminate: 0

Bene, direi che questo è tutto, gente! E voi cosa mi dite? Com'è stato il vostro giugno da lettori? 
Buone letture!
S.

mercoledì 28 giugno 2017

WWW...WEDNESDAY#9

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Le mie procedono alla grande e non vedo l'ora di parlarvene, quindi non mi perdo in chiacchiere e inizio subito con il WWW di questa settimana!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?



Non dovrebbe essere una sorpresa per nessuno trovare ancora qua il secondo capitolo della trilogia di Mistborn. Lo so che continuo a ripertervelo, ma Sanderson è davvero un autore eccezionale e mi sto godendo ogni singola pagina di questo delizioso mattoncino. E poi, tanto per portarmi avanti con la mia TBR estiva, mi sto dedicando a Son of a trickster di Eden Robinson. Al momento non ne sono entusiasta, ma ne ho letto troppo poco per poter formulare un parere più preciso.


What did you recently finish reading?



Spero di riuscire a scrivere presto le recensioni di entrambi i libri, ma nel frattempo vi posso anticipare che Stone Cold Bastards di Jake Bible non mi ha soddisfatta. Avevo grandi aspettative e l'idea non era niente male, ma il libro non mi è piaciuto. Tutto l'opposto per Fore Morra di Diego Di Dio. Non pensavo che questo libro mi prendesse così tanto e l'ho praticamente divorato! E poi mi sono buttata su Naked in Death di J.D. Robb. Mi ero persa il fatto che fosse ambientato nel futuro, e speravo in una lettura che fosse più incentrata sul thriller che non sul romance, ma non mi sto lamentando, perché è stata una lettura che mi è piaciuta davvero tantissimo!

What do you think you'll read next?



Al momento non sono strasicura delle mie letture future, anche perché le mie letture attuali mi terranno impegnata ancora per un po', ma spero di riuscire a leggere Relic di Douglas Preston e Lincoln Child, perché ho proprio voglia di un bel thriller! E non mi dispiacerebbe leggere anche Wintersong di S. Jae. Jones. C'erano un sacco di cose che mi attiravano di questo libro, ma devo ammettere che la cosa che mi attira di più al momento è l'associazione all'inverno... qualsiasi cosa pur di sfuggire al caldo!

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!
Buone letture!
S.

martedì 27 giugno 2017

MINIRECENSIONI

Buongiorno a tutti! Come state? Si boccheggia anche da voi o riuscite a stare decentemente? Probabilmente soffrirei meno se riuscissi a vedere il mare almeno per sbaglio, ma non vedo nemmeno una goccia d'acqua nel mio prossimo futuro, quindi mi tocca rassegnarmi e limitarmi a fare il pesce respirando l'umidità assurda che c'è nell'aria.

Ma ora la smetto di lamentarmi, anche perché se inizio adesso figuriamoci come sarò ridotta ad agosto!!! Oggi sono qua per parlarvi di due libri che ho letto grazie a Netgalley, quindi ringrazio Netgalley e le case editrici dei rispettivi libri per avermi inviato una copia di questi libri in cambio di un'onesta recensione.

TITOLO: The curious affair of the somnambulist & the psychic thief

AUTRICE: Lisa Tuttle

TRAMA (velocemente tradotta da me): Se ti dovessi trovare ad aver bisogno di un'investigazione discreta in ogni tipo di mistero, crimine o circostanze strana, pensa a chiamare Jesperson e Lane...
Per diversi anni Miss Lane è stata la compagna, la segretaria, la collaboratrice e l'amica della misteriosa donna conosciuta dalla Società Psichica come Miss X, fino a quando non ha scoperto che Miss X era, in realtà, una truffatrice.
E ora Miss Lane lavora con Jasper Jesperson, come consulente detective, ma i casi a cui lavorano non sono così tanti come si aspettavano e i soldi iniziano a scarseggiare, almeno fino a quando un caso che si snoda per tutta Londra non gli finisce tra le mani.
Riguarda un sonnambulo, la scomparsa di diversi medium e un gatto che non riesce più a scendere da un albero... il collegamento con il gatto è trascurabile, ma c'è solo una squadra che può investigare quelle che sembrano a tutti gli effetti sparizioni sovrannaturali e sconfiggere la persona che si nasconde dietro a tutto questo.
Jesperson e Lane al vostro servizio...


Prima che me lo chiediate voi ve lo dico io di mia spontanea volontà: sì, è uno dei tanti libri che cercano di imitare l'inimitabile Sherlock Holmes.
Jasper Jesperson è un personaggio davvero singolare, che però non è proprio possibile non paragonare al noto personaggio di Doyle, con esiti non proprio lusinghieri per il povero J.J. 
Non è un personaggio fatto male, ha il giusto spessore e se la cava bene, ma non è comunque all'altezza dell'originale. E poi, questo bisogna proprio dirlo, ogni tanto è semplicemente un bambino che fa i capricci. E sua madre è sempre pronta a consolarlo e a sacrificarsi in modo che lui possa fare quello che gli pare. La cosa è giustificata, minimamente, dal background dei due, ma l'autrice sembra buttarlo lì quasi per caso, e sembra proprio aver l'unico scopo di farci dire "beh, poverino... allora è giustificato per i capricci". Peccato che la cosa non funzioni, perché possono giustificarli un minimo, ma lui ogni tanto sembra davvero un bambino dell'asilo. 
Ma se prendete questo libro come una lettura leggera, per nulla impegnativa, adatta a trascorrere qualche ora nella Londra vittoriana e alle prese con i medium e i misteri, allora potreste trovarlo di vostro gradimento.
Ma se dalle vostre letture state cercando qualcosa di più, un libro con una trama coinvolgente, colpi di scena avvincenti e personaggi indimenticabili, allora passate pure oltre e dirigetevi verso altri lidi.
La storia di per sé non è male, e il caso che coinvolge i nostri due detective ha i suoi tratti positivi: la soluzione non è subito apparente e ci sono molte tessere che devono incastrarsi per comporre il puzzle del mistero che Jasperson e Lane si trovano a dover risolvere (non mi dilungo particolarmente sulla trama del libro perché la trovate nella sinossi qua sopra). Ma non è nulla di estremamente intrigante o affascinante e i colpi di scena ci sono ma non restano impressi.
Oltre a J.J. abbiamo un altro protagonista, Miss Lane. Sua è la voce narrante (e non vi nascondo che, all'inizio, sembrava davvero promettente. Il primo capitolo mi aveva conquistata, ma poi si perde per strada e quella che sembrava ironia e autoironia è diventata banalità) ed è lei che ci porta per le strade di Londra, che ci fa meravigliare per le abilità alquanto inusuali del suo nuovo socio e che ci illustra i casi che i due novelli detective si trovano a seguire. E' un personaggio promettente, che però non è stato sviluppato al suo massimo e che, ogni tanto, viene appiattito per mettere in luce il suo socio. Una sorta di Watson di comodo, che non aiuta certa a dar profondità al libro.
Tutto sommato non è stata una brutta lettura, ma ha avuto parecchi alti e bassi (a tratti mi sono annoiata) ed è stato un po' deludente. All'inizio l'autrice fa di tutto per crearci delle aspettative, che però si schiantano al suolo abbastanza in fretta. Lo stile frizzante che sembra far parte del libro e i personaggi intriganti e misteriosi sono solo un'illusione. 
Però non mi sento comunque di bocciarlo, perché come lettura leggera e senza troppe pretese non è delle peggiori.

Voto:



TITOLO: Grimbeard. Tales of the Last Dwarf

AUTORE: Samwise Didier

TRAMA (velocemente tradotta da me): Questo volume raccoglie le avventure del Capitano Grimbeard, coraggioso capitano, decisamente modesto e con un odio smisurato per gli elfi.
Il Capitano Grimbeard è davvero arrabbiato. Il nostro nobile nano (ed eroe della storia) si sveglia da una notte di bagordi per scoprire che ha misteriosamente viaggiato per centinaia di anni nel futuro. E come se non bastasse, scopre pure che il mondo che lui conosceva ora è governato da quegli odiosi e dandy degli elfi. Oh, e ve l'ho già detto che in qualche modo ogni singolo nano è stato estirpato dalla crosta terrestre, e proprio da quegli odiosi degli elfi?
Beh, non proprio ogni nano.
Una collezione di storie divertenti e avventure corredate dalle illustrazioni del leggendario direttore artistico della Blizzard Entertainment, Samwise Didier, questo volume segue il Capitano Grimbeard mentre organizza circoli di combattimento illegali, tira di boxe con cacciatori di tagli elfi, dribbla gigantesse innamorate e, cosa più importante, mentre cerca un posto per riuscire finalmente a svuotare la sua vescica stracolma di birra.


Questa è una lettura decisamente adatta al periodo estivo! E' leggera, molto scorrevole e divertente. 
La storia è corredata da immagini fantastiche, che aiutano ad immergersi ancora meglio nel mondo demenziale (e che fa da specchio fedele del nostro mondo) ideato dall'autore.
Grimbeard è l'ultimo nano rimasto al mondo, e non l'ha proprio presa bene quando ha scoperto che l'estinzione della sua razza è stata causata dagli elfi. 
E una delle cose migliori di questo libro sono proprio gli elfi, che nella visione di Didier sono un incrocio tra gli elfi, le fatine tipo Trilli e i my little pony. Insomma, loro sì che potrebbero davvero vomitare arcobaleni! E, come se non bastasse, sono anche esseri molto tecnologici, e la maggior parte di loro non può vivere senza un marchingegno portatile e all'ultima moda che permette di essere connessi sempre, comunque e dovunque (purtroppo non mi sono segnata il nome e la mia memoria ha deciso di scapparsene al mare, lei che può! ma anche se non mi ricordo come si chiamano vi posso anticipare che sono in tutto e per tutto i nostri smartphone).
Un altro lato positivo di questo libro è il protagonista. Il nostro audace capitano ci racconta le sue disavventure e le sue peripezie in prima persona, e si rivolge direttamente a noi lettori, con la sua voce schietta e senza peli sulla lingua. C'è anche da dire che al nostro nano piace davvero molto il suono della sua voce ed è un tipo moooooooooolto modesto.
Il libro è composto da brevi racconti, in cui seguiamo il nano e la sua ciurma composta da ben 3 elementi (contando anche il nostro valoroso) in giro per il mondo, che non si dica che l'ultimo nano rimasto sulla faccia della Terra si tira indietro davanti a una sfida! E la sua nave, la Ol'Girl, è qualcosa di splendido. Non vi nascondo che una nave del genere la vorrei anche io (e a me delle navi non me ne potrebbe fregare di meno!!).
E' vero, non è una lettura avvincente e non è nemmeno un capolavoro, ma se avete voglia di leggere qualcosa di leggero, frizzante e diverso dal solito, allora penso proprio che le avventure del Capitano Grimbeard fanno proprio al caso vostro!

Voto: e mezzo


Direi che per oggi è tutto! Conoscevate questi libri? Oppure vi ispirano?
Buone letture!
S.

domenica 25 giugno 2017

SUMMER TBR!

Buongiorno e buona domenica a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Le mie al momento procedono sorprendentemente bene, sono davvero molto soddisfatta sia del tempo che riesco a dedicare alle letture, sia alla qualità di queste letture!

In realtà avevo deciso di tenermi lontana dalle TBR perché in questo periodo ho davvero un sacco di cose da tenere organizzate e sotto controllo, quindi almeno per i libri lasciavo che la scelta fosse casuale. Qualcosa da non dover tenere per forza sotto controllo, evviva! Però io sono una patita delle liste, è più forte di me, e tornare a girare per la blogosfera e vedere tutte le vostre belle TBR è stato troppo... quindi alla fine, come era prevedibile, ho ceduto e ho deciso di stilare anch'io una TBR che mi tenga compagnia per questa torrida stagione.
Anche perché se poi non riuscissi a rispettarla non sarebbe mica la morte di nessuno, no?

Quindi mi sono buttata e questi sono i titoli che ho scelto di leggere (cliccando sulle copertine verrete riportati alla scheda GR del libro):

1) Questo canto selvaggio di Victoria Schwab. Ebbene sì, alla fine mi sono fatta fregare da questo libro. Con questa autrice ho un rapporto altalenante perché le sue trame mi catturano sempre ma poi i libri non si rivelano all'altezza delle aspettative. Ma ho deciso di provare a darle un'altra opportunità!


2) Mistborn. Il campione delle ere di Brandon Sanderson. Non poteva certo mancare il terzo e conclusivo capitolo della prima trilogia di Mistborn. Mi sono data alla rilettura dei due volumi precedenti prorpio per arrivare a lui! E, tanto perché ripeterlo non guasta, se siete in cerca di una serie fantasy fatta come si deve, allora non lasciatevela scappare!!!

3) The Lies of Locke Lamora di Scott Lynch. In realtà anche questa sarà una rilettura, ma spero di riuscire finalmente a proseguire con questa serie, quindi ho deciso di fare le cose per bene e rileggermi il primo della serie, prima di procedere!


4) Wounded e Crimson Death di Laurell K. Hamilton. La prima è una breve novella, mentre il secondo è il venticinquesimo volume della serie dedicata ad Anita Blake. La Hamilton è una di quelle autrici che non sa quando è l'ora di mettere la parola fine alle sue storie, ma è stata per molti anni uno dei miei guilty pleasure, così, almeno per il momento continuo a leggerla.

5) Half Lost di Sally Green. Non vedo l'ora di riuscire a vedere come finirà questa trilogia! E magari quest'estate sarà la volta buona!!!!


6) Son of a Trickster di Eden Robinson. Accanto ad autori che sono quasi tutti delle certezze ho aggiunto anche qualche titolo di autori per me sconosciuti. Questo libro l'ho ricevuto gratis grazie a delle iniziative di piccoli autori americani e canadesi, quindi spero di riuscire a leggerlo presto e magari anche di parlarvene!

7) Naked in Death di J. D. Robb. E' stato in wish list per una vita. E poi mica posso mettere solo fantasy in lista, non vi pare??


8) Relic di Douglas Preston e Lincoln Child. In realtà anche questa sarebbe una rilettura e non ho ancora deciso se riprenderò la serie da capo o se mi limiterò a rileggere l'ultimo libro a cui ero arrivata prima di procedere con quelli che mi mancano, ma per ora segno il primo. Al di là delle mie indecisioni questa è una serie che merita parecchio, perché i due autori sono riusciti a creare un personaggio indimenticabile!

9) First year di Rachel E. Carter. Anche questo libro l'ho ricevuto grazie all'iniziativa di autori esordienti e/o indipendenti d'oltreoceano. E, oltretutto, su Goodreads circola da parecchio e sembra riscuotere parere positivi, quindi sono davvero molto curiosa.


10) Come un'isola di Monika M. Questo libro mi è stato inviato dall'autrice e quindi spero di riuscire a leggerlo e recensirlo molto presto. Spero di riuscire ad approfittare dell'estate per smaltire la pila degli arretrati. 

11) Vietato leggere all'inferno di Roberto Gerilli. Per questo libro valgono le stesse considerazioni fatte per il libro precedente. 


12) Casanova di se stessi di Aldo Busi. E' una vita che volevo leggere qualcosa di questo autore, ma ho sempre rimandato, fino a quando in libreria non mi sono trovata davanti questo a metà prezzo. Non ho saputo resistere e me le sono portato a casa con me... ora sarebbe anche carino se trovassi il tempo di leggerlo!

13) ? di Antonio Sgobba. L'ho visto per caso in libreria ed è stato subito amore. Non è esattamente il mio genere, ma uscire dalla comfort zone ogni tanto è proprio quello che ci vuole!



Spero vivamente di trovare il tempo per leggere ben più di questi libri, ma se riuscissi a sfoltire la mia infinita TBR eliminando questi titoli mi riterrei già molto soddisfatta!
E voi avete stilato una lista di letture estive? E avete letto i libri che spero di riuscire a leggere?
Buone letture!
S.

venerdì 23 giugno 2017

RECENSIONE: THE FAMILY BUSINESS

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Finalmente riesco anche a postare una recensione, una delle mille in arretrato! Prima o poi riuscirò a recuperare tutto, ma nel frattempo inizio a parlarvi di questo libro. Sconfiggerò la lista di arretrati un libro per volta!


TITOLO: The Family Business - La profezia

AUTRICE: Roberta Trischitta

TRAMA: Allison Marie Morgan ha un passato ingombrante ed un presente difficile. Al futuro nemmeno ci pensa perchè, a causa del suo "lavoro", dubita che ne avrà uno. Allison è infatti una cacciatrice del soprannaturale; una temuta ma giusta. Quando la felicità che credeva impossibile busserà alla sua porta, avrà il volto bello ed elegante del primo vampiro della storia; il millenario e potente Alpha Joseph Baxter. L'ombra di un'antica profezia però rischia di oscurare quel sentimento rendendolo più difficile di quanto già non sia.




Ringrazio l'autrice, che mi ha inviato la copia del suo libro in cambio di un'onesta recensione.

L'autrice è un'appassionata di serie tv e per questo libro si è ispirata a Buffy e a Supernatural. E' una cosa che ha ammesso lei stessa quando mi ha presentato il suo libro ed è una cosa che si avverte nella lettura. E' piacevole ritrovare tra le pagine qualcosa che ci ha appassionato. Ammetto di essere più una fan di Buffy che non dell'altra serie, quindi alcuni rimandi con me sono andati persi, ma vi posso assicurare che ho trovato l'influenza di Buffy molto forte, e che quella di Supernatural io l'ho avvertita particolarmente nel continuo cambio di ambientazione. La nostra protagonista, Allison, si muove molto, il suo lavoro di cacciatrice la porta a visitare un'infinità di città e cittadine americane e noi la seguiamo costantemente nei suoi pellegrinaggi.

Il libro è scritto in maniera molto scorrevole e la storia ha i suoi pregi, inoltre è un libro che ha molte potenzialità e sono sicura che l'autrice riuscirà a fare molto meglio nelle sue opere future.
Intanto ripeto quello che dico praticamente sempre quando leggo un libro di un autore esordiente e/o indipendente: rileggete e, soprattutto, fate rileggere a qualcun altro. Fate rileggere a più persone possibili, non siate timidi! So di sembrare la maestra che dalle elementari ci perseguita chiedendoci minacciosa se abbiamo riletto il nostro tema, ma è una cosa necessaria. 
Non sto dicendo che questo libro è scritto male, o che è pieno di errori, e non vorrei che lo pensaste, perché non è assolutamente vero. E' ben scritto e anche abbastanza ben curato, ma ci sono ancora delle cose che scricchiolano un po'. A volte i dialoghi sembrano un po' forzati (anche se sono abbastanza naturali), le virgole potrebbero essere usate un po' meglio e ci sono alcune espressioni non proprio felici, come "potenti poteri" o "un lago nel bosco inoltrato intorno ad Atlanta". Niente di grave, ma si potevano trovare espressioni più felici.

La storia è molto carina e riesce ad appassionare, anche se in certi punti non brilla per originalità (alla fin fine tutti sono innamorati di Allison e il cattivo è decisamente prevedibile). E' comunque godibile ed è stata una lettura molto piacevole, ma la pecca più grande di questo libro sono i personaggi.
Hanno tutti tantissimo potenziale, l'idea di base è buona, ma sono tutti un pochino piatti. Diciamo che sulla loro caratterizzazione si poteva lavorare un po' di più. Il vero problema è Joseph e la sua storia con la nostra cacciatrice: intanto Joseph è il primo vampiro mai creato, ma se non ce lo dicesse lui non ce ne accorgeremmo nemmeno. Sembra un vampiro come gli altri, sì, certo, un vampiro master, ma niente di più, e non è che i vampiri normali lo trattino in maniera differente. E poi c'è la sua storia con Allison: lei diventa cacciatrice di vampiri (e di altri esseri sovrannaturali) perché suo fratello è diventato vampiro e ha sterminato la sua famiglia, ma non ha nessunissimo problemi a mettersi proprio con un vampiro. Non sono una fan delle storie d'amore tormentate, ma un minimo di dubbio sarebbe stato più credibile. Credo che con Joseph e Allison l'autrice abbia tirato troppo la corda e si sia ritrovata con troppa carne al fuoco, perché gestire una storia del genere non deve essere proprio semplicissimo, ma secondo me poteva fare molto meglio.

Un'ultima nota va fatta per gli sbalzi temporali. Non ne sono una grande fan già in partenza, ma credo che qua avrebbero potuto essere curati un pochino meglio.
So di aver mosso parecchie critiche al libro, ma non vorrei scoraggiarvi dal leggerlo. E' una lettura leggera e scorrevole, che riesce comunque ad appassionare il lettore e l'autrice dimostra di avere grandi potenzialità. Sono sicura che le sue prossime opere ci stupiranno!

Voto:


E voi che mi dite? Conoscevate questo libro? Vi ispira?
Buone letture!
S.

mercoledì 21 giugno 2017

WWW...WEDNESDAY#8

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io al momento non mi posso lamentare, anche se leggendo il numero 8 accanto al titolo di questa rubrica mi viene la depressione, perché mi sento in colpa per aver abbandonato il blog... ma sembra che io sia tornata attiva, quindi cerco di non darci troppo peso. E finalmente posso tornare a pubblicare la mia rubrica preferita!!!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Ho finalmente deciso che era l'ora di smettere di rimandare e riprendere in mano la serie di Mistborn. I primi due volumi li avevo già letti diversi anni fa, ma prima di prendere finalmente in mano il terzo volume (che conclude anche la prima trilogia) ho deciso di rileggere i due libri precedenti, tanto rileggere Sanderson fa sempre bene! E così eccomi qua a leggere Mistborn. Il pozzo dell'ascensione, il secondo volume. E ogni volta che lo apro già mi sento più felice. Sanderson sa fare questo effetto! E poi c'è Stone Cold Bastards di Jake Bible, che sto leggendo grazie a Netgalley. In realtà non ho letto molto, quindi non posso ancora esprimere un parere su di lui, ma spero di riuscire a farlo presto!

What did you recently finish reading?


Con le mie ultime letture sono stata molto fortunata perché questi tre libri, diversissimi fra di loro, mi sono piaciuti tantissimo! Il primo è The Innkeeper Chronicles. Volume 1 di Ilona Andrews. E' un volume che raccoglie i primi tre volumi di questa serie ed è una serie che mi sta piacendo parecchio. Dovrei riuscire a parlarvene presto, o almeno lo spero! Poi mi piacerebbe molto anche riuscire a parlarvi di L'orologiaio di Filigree Street di Natasha Pulley, perché è un libro che merita parecchio. E' originale, interessante e i suoi personaggi sono memorabili! E poi ho iniziato una nuova trilogia di Mark Lawrence, con il volume Prince of Fools. Questo autore è ormai una garanzia. Certo, non è al livello di Sanderson, Rothfuss o Abercrombie, ma sa quello che fa! Anche se non è adatto ai deboli di cuore.

 What do you think you'll read next?


Visto che sto smaltendo tutti i titoli presi da Netgalley mi pare anche l'ora di smaltire i titoli che mi hanno inviato gli autori o le agenzie letterarie, quindi la mia prossima lettura probabilmente sarà Fore Morra di Diego Di Dio. Visto che in questa puntata del www il fantasy ha fatto da padrone magari non mi farà male provare a cambiare un po' genere!

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!
Buone letture!
S.

lunedì 19 giugno 2017

S.O.S SERIE... LA PULIZIA! #1

Buongiorno a tutti! Come state? State boccheggiando anche voi per il caldo, o siete amanti dell'estate? (Io sto iniziando a bramare le nebbie e le pioggie autunnali... ma so che dovrò resistere!).

Oggi ho pensato di tornare a parlare di uno dei più grandi problemi che affliggono la mia vita da lettrice: le serie!
Premetto che io adoro le serie, ma mi ritrovo sempre invischiata in mezzo a mille mila serie e ne inizio continuamente di nuove, senza riuscire a terminare quelle che ho iniziato. Faccio di tanto in tanto degli interventi, come tbr incentrate esclusivamente sulle serie, per riuscire a portarne avanti almeno qualcuna, ma sono solo piccole cose che non vanno a scalfire la montagna immensa di libri che rischia di sommergermi. Così, in questo periodo in cui, purtroppo, non sono riuscita a dedicarmi molto alla lettura, ho deciso che era giunta l'ora di sfoltire un po' l'elenco infinito, di essere onesta, e di eliminare almeno qualche serie che, in tutta onestà, già so che non continuerò mai.

Così ho pensato di scrivere questo post per parlarvi di quelle che ho deciso di lasciare interrotte. Parlarne qua mi fa sentire un po' meno in colpa, ma in fondo è inutile continuare a impuntarsi e ripetersi che "prima o poi la leggerò" quando tutto l'interesse è scomparso. Quindi ora la smetto di blaterare e parto col post vero e proprio!

1) Indigo Court di Yasmine Galenorn


Questa autrice americana è famosissima in patria, e io ho sempre voluto leggere qualcosa di suo, quindi quando sono finalmente riuscita ad iniziare questa serie ero veramente ben disposta. Ne ho letto due libri, ma più per un ottimismo mal riposto che altro. Il primo libro non mi era piaciuto per niente, la storia non mi aveva appassionato, i personaggi, sebbene abbiano un sacco di potenzialità, non mi avevano detto niente di che e, nel complesso, si era rivelata una lettura noiosa che si era trascinata per parecchio. Ho deciso di provare a leggere il secondo libro perché, beh... "una seconda possibilità non si nega a nessuno, no?", ma le cose non sono migliorate molto. Ammetto che il secondo libro è un po' meglio del primo, ma non è stata una lettura appassionante e sono state più le cose che non mi sono piaciute di quelle che invece mi sono piaciute, quindi mi sono decisa a sospenderla definitivamente.

2) A court of Thorns and Roses di Sarah J. Maas 


Questa è stata una decisione in parte sofferta, perché trovo che la Maas sia un'autrice bravissima, quando vuole. Il problema è che molte delle sue scelte non mi sono piaciute. Non so se sono scelte fatte per accontentare i fan o scelte proprio sue, ma non mi sono piaciute. In questa serie sembra che da un libro all'altro abbia fatto il lavaggio del cervello ad alcuni personaggi e la cosa non mi è proprio andata giù. Del secondo libro mi sono piaciute molte cose, non posso negarlo, ma per me la coerenza ha molto valore e trovo che questa autrice abbia deciso di buttarla alle ortiche. E non posso dire che la cosa mi abbia fatto piacere.

3) Throne of Glass di Sarah J. Maas


Dopo la serie precedente questa non dovrebbe essere una sorpresa, e le motivazioni sono praticamente le stesse. Per quanto io apprezzi le storie che racconta l'autrice e abbia gradito i tre libri che ho letto, nell'ultimo ho davvero apprezzato poco quello che questa autrice ha fatto della sua protagonista principale. Posso capire che gestire un personaggio che è un assassino non sia una cosa semplice, ma o hai la più spietata e pericolosa assassina di sempre o no. Non è che puoi cambiare idea a metà della storia!

4) Vampire Academy di Richelle Mead. 


Avevo iniziato questa serie una vita fa, quando era uscita in lingua originale, tanto che avevo dovuto aspettare tra un volume e l'altro perché non erano ancora usciti tutti. All'epoca mi era piaciuta tantissimo, ma mi ero fermata al terzo libro, se non ricordo male, perché l'attesa per il volume successivo si era prolungata e un sacco di serie le erano passate davanti. Ma quando è diventata molto famosa anche da noi mi è tornata la voglia di andarla a recuperare e ho deciso di riprenderla dall'inizio, perché ne conservavo solo dei ricordi sfocati. Però non mi è piaciuta. La prima volta che l'avevo letta mi aveva appassionata, mentre questa seconda volta non è riuscita a trasmettermi granché, quindi a malincuore ho deciso di abbandonarla definitivamente dopo essere arrivata al quarto volume. Non ha senso trascinarsi dietro questa lettura, perché mi sono accorta che proprio non trovo la voglia per andare avanti.

5) The Archers of Avalon di Chelsea Fine.


Il primo libro di questa trilogia non era male, non il libro più bello che abbia mai letto, certo, ma non mi era dispiaciuto. Ma il secondo non mi ha fatto impazzire, non ho trovato nulla di originale e tutte le volte che mi dico che dovrei decidermi a leggere il terzo, per poterci mettere una pietra sopra, trovo magicamente qualcos'altro da leggere di più urgente (ok, non è una cosa incredibile questa, visto che la mia TBR è un buco nero fluttuante!). Proprio non riesco a convincermi ad andare avanti e quindi ho deciso che non aveva senso continuare a provarci. Tutto il mio interesse è scomparso, quindi è ora di abbandonare definitivamente la serie.


Lo so... sono solo 5, non sono poi così tante, soprattutto se lo si paragona al numero spaventoso di serie che ho iniziato. Ma è comunque un primo passo, per quanto piccolo sia, no?
E, dato che sono una fervente sostenitrice delle pari opportunità, presto vi presenterò delle serie che invece non vedo proprio l'ora di continuare! 

E voi che mi dite? Anche voi avete serie che avete deciso di abbandonare? Fatemi sapere!
Buone letture!
S.

domenica 18 giugno 2017

A VOLTE RITORNANO!

Buongiorno e buona domenica a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? 
Per la serie "chi non muore si rivede" rieccomi qua!


In questo paio di mesi sono stata molto occupata perché ho trovato un lavoro che sembra essere stabile (evviva!!!) ma con orari tutti suoi, quindi prima di trovare il tempo per il blog ho dovuto trovare il tempo per sistemarmi e capire da che parte ero girata, ho dovuto cambiare casa e città (con tutta la serie di perdite di tempo che queste cose si tirano dietro, e la stanchezza che sempre le accompagna) e riuscire ad ambientarmi.

E' stato anche un periodo in cui ho letto molto poco e ho accarezzato l'idea di abbandonare il blog, perché tra le poche letture e il poco tempo non credevo che ne valesse ancora la pena... trovarmi a parlare di libri (e altro) qua sul blog e sui vostri angolini è sempre stato un piacere, una cosa che facevo volentieri e che mi riempiva di entusiamo, ma se doveva diventare un obbligo, una cosa che devo fare per forza, beh... allora non ne valeva più la pena.
Ma per fortuna pian piano ho ritrovato il tempo per leggere e la voglia di parlare a tutti delle mie letture, la voglia di tornare a curiosare per vedere cosa state leggendo voi, quali libri consigliate e quali invece sono da evitare, insomma la voglia di tornare qua!

Quindi spero che questa sia davvero la volta buona e che io riesca ad essere, da ora in avanti, più presente! 
Non vedo l'ora di tornare a condividere con voi le mie  e le vostre letture!

Buone letture!
S.

Post in evidenza

RECENSIONE: ARTEMIS

Buongiorno a tutti! Finalmente riesco a postare una recensione che morivo dalla voglia di condividere con voi! Peccato che poi i problemi d...

Post più popolari