giovedì 28 dicembre 2017

VACANZE

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi, sembra che la voglia di leggere mi sia tornata del tutto, evviva!

Comunque oggi vi lascio un post cortissimo solo per avvisarvi che il blog andrà in vacanza fino all'anno nuovo. Ci rileggeremo dopo la Befana e allora sì che vi riempirò di post di recap!!!!!!! (E no, non voleva essere una minaccia! ;P)

E ancora buone feste a tutti! 
Buone letture!
S.

mercoledì 27 dicembre 2017

WWW...WEDNESDAY#26

Buongiorno a tutti! Come state? E come avete trascorso questa prima parte delle feste? Lo so, vi ho rotto le scatole nei giorni scorsi con tutta l'ansia da post da recap e poi, invece di iniziare a pubblicarli ( o almeno a scriverli, accidentaccio!) vi ho proposto prima una recensione ed oggi una nuova puntata di questa rubrica. Ma proprio non potevo resistere all'idea di postare l'ultimo www dell'anno!!!!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Dato la mia recente reading slump non avrei mai immaginato di riuscire a presentarvi ben due libri nuovi qua, ma invece eccomi qua! Ho iniziato Diners, Dives and Dead Ends di Terri L. Austin. Questo è uno dei primi libri che avevo inserito nella mia wishlist/TBR di Goodreads, quindi riuscire finalmente a leggerlo è un grande traguardo. Al momento però ne ho letto solo i primi capitoli e non ne sono particolarmente affascinata. Spero che le cose migliorino presto. E poi ho finalmente iniziato a leggere Hope and Read di Jon Skovron, un libro che morivo dalla voglia di iniziare! E la cosa bella è che l'hanno tradotto da poco anche in italiano (il titolo non me lo ricordo, ma se cliccate sull'immagine dovreste essere rimandati alla scheda dell'edizione italiana). Anche qui sono solo all'inizio, ma questo promette veramente bene!

What did you recently finish reading?


Sono finalmente riuscita a leggere La bugia di Natale di Seth Grahame-Smith, dopo anni passati a rimandare, e sono anche riuscita a postare la recensione e la cosa ha del soprannaturale!  Di Curse on the Land di Faith Hunter ve ne parlerò nell'anno nuovo e poi c'è L'assassino. La vendetta di Robin Hobb, e mamma mia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Al momento non mi vengono altre parole, scusate!


Ma questa settimana è stata molto ricca, quindi ci sono anche loro: Cinque falci di Luna di Virginia De Winter, che è una raccolta con cinque scene tagliate della serie Black Friars e che puntavo da una vita. Quale occasione migliore di questa, visto che ho appena finito di rileggere il primo libro? Ovviamente l'ho adorato. E poi mi sono dedicata ad un'altra lettura natalizia, perché ormai ci avevo preso gusto: Come fu che Babbo Natale sposò la Befana di Andrea Vitali, che è una fiaba dolcissima. E, ultimo ma non meno importante, Flight of Magpies di K.J. Charles, volume conclusivo di questa trilogia. Sono riuscita a finire un'ultima serie prima della fine dell'anno e la cosa mi riempie di gioia!

What do you think you'll read next?


Sinceramente non ne ho idea... quest'anno ho deciso di scegliere bene la prima lettura dell'anno, di scegliere un libro che mi dia delle soddisfazioni, quindi ci penserò ancora un po' su!

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!


Buone letture!
S.

martedì 26 dicembre 2017

RECENSIONE: LA BUGIA DI NATALE

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? E le feste? Siete ancora in ferie o state lavorando/studiando? E avete trascorso bene questi giorni? Io sono riuscita a tornare a casa per Natale, giusto per quello (le ferie le ho a Capodanno e non vedo davvero l'ora che arrivino!), ma non mi lamento! Al solito ho mangiato troppo, ma almeno sono stata al caldo e mi sono divertita! Anche se non ho letto quanto speravo... ma pazienza, non si può avere tutto!
In ogni caso, non credevo di riuscire a scrivere un'ultima recensione prima della fine dell'anno, ma eccomi qua, con quella che sarà davvero l'ultima recensione del 2017!

TITOLO: La bugia di Natale

AUTORE: Seth Grahame-Smith

TRAMA: Seth Grahame-Smith ci conduce nel primo secolo dopo Cristo quando il mondo è dominato dall’imperatore Cesare Augusto ed Erode il Grande, un re fantoccio corrotto e assassino, spadroneggia in Galilea. Ma il loro potere è messo in pericolo dal cinico e feroce Balthazar, che ha giurato vendetta contro tutti i romani diventando il leggendario “Fantasma di Antiochia”, flagello dell’impero. Sfuggito all’ennesima condanna a morte, si ritrova davanti a una povera mangiatoia alle porte di Betlemme insieme a due improbabili compagni di viaggio.L’incontro con una giovane ragazza chiamata Maria, il suo devoto compagno Giuseppe e il loro figlio appena nato, cambierà per sempre il destino di Balthazar. E anche se il tempo delle grandi inondazioni e delle creature magiche è finito, la lotta fra il bene e il male continua.

È l’inizio di un’avventura che li vedrà combattere contro eserciti nemici, scontrarsi con forze occulte, fronteggiare morti che si risvegliano e assistere a incredibili miracoli; nel tentativo di salvare un bambino davvero speciale e nella disperata speranza di ritrovare un pendente misteriosamente scomparso.

Non sembra vero neanche a me, ma finalmente sono riuscita a leggere questo libro. Credo di aver preso l'ebook quando era uscito in italiano, visto che dello stesso autore avevo letto Orgoglio e Pregiudizio e Zombie ed era stata un'esperienza decisamente positiva. Però volevo leggerlo sotto Natale, ma siccome ci sono sempre mille mila libri da leggere e il tempo è quello che è (leggesi "mai abbastanza, perché solo ad Hermione è stata data una Giratempo?!?!"), Natale passava, io non leggevo il libro e la lettura veniva rimandata all'anno dopo. Ripetere dall'inizio per un numero imprecisato di volte. Ma quest'anno finalmente ce l'ho fatta!!!!

Mi faccio i complimenti da sola...u.u
Ed è stata una grandissima sorpresa. Mi aspettavo diverse cose da questo libro, basandomi sull'altro libro suo che avevo letto e su commenti e recensioni che ho letto in giro e... non ne ho trovata nemmeno una!
Non vi nascondo che ad un certo punto ero un po' confusa, non per il libro in sè, la storia si segue senza problemi, ma ero confusa perché non c'era assolutamente niente di quello che mi aspettavo e sì, forse ci sono rimasta un po' male, tanto che, verso la metà del libro ho iniziato a pormi la fatidica domanda "ma mi sta piacendo o no?".
Di solito il porsi questa domanda è già una risposta, se hai bisogno di chiedertelo è perché forse forse non ti sta facendo impazzire, no? E invece questa volta è stato diverso, perché il libro mi è piaciuto, e anche molto!
Ma cercherò di andare per ordine. 

Cosa mi aspettavo?
  • comicità e divertimento (non è un libro divertente)
  • lettura dissacrante o trash (suppongo che in un certo senso si possa anche definire dissacrante, se lo analizziamo bene, ma non era nulla di particolare, sotto questo punto di vista)
  • colpi di genio alla Pratchett (va bene, non mi aspettavo che raggiungesse simili vette ma qualcosa di simile)
Cosa ho trovato?
  • Personaggi verosimili e a tutto tondo, molto ben caratterizzati. Riesce a dare vita a dei personaggi che fanno parte da sempre della nostra cultura, ma che spesso sono personaggi piatti, a cui è assegnato un ruolo ben preciso e che solo quel ruolo ci mostrano. Io mai e poi mai avrei pensato di provare simpatia per Ponzio Pilato e invece eccomi qua, a dirvi che è stato uno dei miei personaggi preferiti. 
  • Una storia ben strutturata che rispetta da vicino la storia che tutti noi conosciamo dando vita però ad una narrazione originale e coinvolgente.
  • Momenti divertenti (ma non illudetevi, sono pochi e niente di eccessivo, ve l'ho già detto che non è un libro divertente, no?)
  • Parti sanguinose, quasi splatter.
Insomma, non avevo delle aspettative altissime, ma erano abbastanza precise, e anche se non sono state disilluse completamente lo sono state in buona parte. Ma se ho dovuto rinunciare a ciò che mi aspettavo, ci ho guadagnato una lettura molto più ricca e nello scambio ne sono uscita vincitrice.
La storia segue principalmente Balthazar, conosciuto anche come "il Fantasma di Antiochia", un criminale che è il flagello di Erode e dei romani, e che nella storia che conosciamo noi dovrebbe essere uno dei tre re magi
Balthazar finisce tra le grinfie di Erode (che è un personaggio assai spiacevole, per non dire di peggio), ma riesce a fuggire per miracolo (e di miracoli vi assicuro che ce ne sono parecchi!) insieme ai suoi due compagni di cella e che si imbatte in Maria, Giuseppe e nel neonato Gesù. Altro che Re Magi! Sono tre criminali appena sfuggiti ad Erode, che non ne vogliono sapere di accollarsi questi tre e che, anzi, li minacciano per farli star zitti e riuscire a recuperare una notte di sonno, prima di abbandonarli al loro destino (che in questo punto della storia vuol dire "abbandonarli all'alba della strage degli innocenti"... Probabilmente il punto più basso del regno di Erode, anche se non ne ho la certezza perché ammetto la mia ignoranza nel campo).
Per fortuna Balthazar ha un rimorso di coscienza (o cambia idea per intervento divino, a voi la scelta) e torna indietro a salvare la sacra famiglia, e dopo una serie di peripezie decide di scortarla in Egitto, dove saranno finalmente al sicuro da Erode.
Ma a questo punto siamo già a metà del libro, perché i protagonisti veri non sono Maria, Giuseppe e il bambinello, ma Balthazar, Sela e le loro controparti, Erode e Ponzio Pilato. E' vero che l'autore ci racconta la storia del Vangelo, ma è anche vero che lo fa usando un punto di vista del tutto nuovo, perché il suo racconto segue la storia del Fantasma di Antiochia. E riesce a dare vita ad una serie di personaggi che tutto sono meno che piatti. Sono complessi, sono sviluppati e caratterizzati e sono vivi, reali. Riesce a mostrarci una storia nuova, pur narrando qualcosa che ci hanno raccontato e riraccontato in tutte le salse.
Una storia che non è noiosa, ma piena di avvenimenti, di incontri, di storie nelle storie (e di stambecchi) e, cosa per niente scontata, non si perde sul finale. Riesce a chiudere il cerchio, a dare una conclusione a tutto.
E credo che la cosa che più ho apprezzato sia stata proprio il finale, che mi ha lasciato con un senso di stupore e soddisfazione (e sì, mi ha anche fatto sghignazzare divertita).
Ammetto che forse non è un libro da 4 stelle, perché non è un capolavoro, ma mi ha piacevolmente stupito, mi aspettavo una lettura leggera e divertente, senza troppe pretese ed è riuscito a regalarmi delle ore insieme a personaggi veri, immersa in una storia che credevo di conoscere e che, invece, si è rivelata nuova sotto ai miei occhi.

Voto:

E voi che mi dite? L'avete letto? O vi ispira?
Buone letture!
S.

domenica 24 dicembre 2017

BUON NATALE!


Buongiorno a tutti! Ebbene sì, il Natale è finalmente alle porte! Oggi niente tag, recensioni o post di recap, ma sono qui solo per farvi gli auguri!

Quindi buon Natale e buone feste! Spero che questo sia davvero un felice Natale, pieno di sorrisi, cose buone da mangiare e ottime letture! 




giovedì 21 dicembre 2017

THE END OF THE YEAR BOOK TAG

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Natale si avvicina e con lui pure la fine dell'anno, quindi stiamo entrando in quel periodo in cui si tirano le somme dell'anno appena trascorso e si fanno i buoni propositi per l'anno nuovo. Ho un sacco di post in mente e non so nemmeno io da quale iniziare, perciò ho deciso di rompere il ghiaccio con questo tag carinissimo, che ho trovato sul blog di Autumn


1) Con quale libro hai iniziato il 2017?


Secondo Goodreads che in questi casi è la mia fonte di salvezza, Mata Hari's Last Dance di Michelle Moran è stata la mia prima lettura. Non è stata una lettura molto fortunata: è stato un libro deludente e gli ho dato 2.5 stelline. Per fortuna che le letture durante l'anno sono migliorate!

2) Qual è il libro più corto e qual è il libro più lungo che hai letto quest'anno?


Il libro più lungo è stato The Lies of Locke Lamora di Scott Lynch. E' stata una sorpresa, perché avrei detto che il titolo se lo sarebbe aggiudicato uno dei tre libri della trilogia di Mistborn, ma il vincitore è lui con 752 pagine! Mentre il più corto è stato Blood Boy di Barry Lyga, una novella della serie di Jasper Dent, incentrata sul mio personaggio preferito della serie. E se la serie vi manca, beh... ve la consiglio!

3) Ci sono libri che hai iniziato durante l'anno e non hai finito?

Lui, Racconti umoristici di Edgar Allan Poe. In realtà è un libro che mi stava piacendo parecchio, ma con la scusa che è una raccolta di racconti l'ho accantonato in favore di altre letture, con l'idea di riprenderlo presto. Ma ancora non ci sono riuscita. Sono ottimista e credo che il suo momento arriverà molto presto! E Comma 22 di Joseph Heller, che ho accantonato e che ora devo trovare la voglia di riprendere. Ma la colpa è più della reading slump che non sua, visto che la lettura mi stava piacendo!

4) Un libro letto quest'anno che ti è piaciuto e che vorresti consigliare.


Sceglierne uno solo è quasi impossibile, ma lui è stato il prescelto! Theft of Swords di Michael J. Sullivan raccoglie i primi due libri di questa serie fantasy, che mi sento di straconsigliare! I protagonisti sono fantastici e indimenticabili e la storia è avvincente, insomma ha tutto quello che si potrebbe chiedere. Un altro bonus? L'hanno tradotto anche da noi!!!!!

5) Un libro autunnale che è ottimo per la transizione nel periodo invernale.


Qualsiasi libro della Hobb! Per me questa autrice vuol dire inverno, letture al caldo sul divano, con la copertina e una tazza di tè caldo in mano, mentre comodamente seduti andiamo all'avventura con i suoi personaggi!

6) I tre libri che vorresti assolutamente leggere prima della fine dell'anno.


Se continua così non so quanto riuscirò a leggere prima della fine dell'anno, ma questi tre sono i libri che spero di riuscire ancora a leggere: Hope and Red di Jon Skovron, perché sto morendo dalla curiosità, La bugia di Natale di Seth Grahame Smith, perché sono anni che continuo a rimandare, e Flight of Magpies di K.J. Charles, così da poter finire un'ultima serie prima della fine dell'anno!

7) Hai già piani di lettura per il 2018? 


Manco a dirlo, i miei propositi sono quelli di andare avanti con le serie che ho iniziato e dare più spazio al fantasy, sempre che ciò sia possibile!!!


Bene, siamo arrivati alla fine! E voi che mi dite? Avete già fatto questo tag? O lo farete?? (ovviamente, consideratevi tutti taggati!!!)
Buone letture!
S.

mercoledì 20 dicembre 2017

WWW...WEDNESDAY#25

Buongiorno a tutti! Mamma mia, è di nuovo mercoledì! Il tempo vola e io faccio ancora fatica a star dietro a tutto! Avevo in programma di preparare degli altri post, ma a malapena riesco ad essere puntuale con questa nuova puntata del www, argh! Le giornate da 24 ore non mi bastano più! Ma ora la smetto di lamentarmi e vi lascio alla nuova puntata di oggi!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Questa settimana è un tripudio di copertine azzure! Comunque sono riuscita ad iniziare, finalmente, il secondo capitolo dell'ultima trilogia della Hobb: L'assassino. La vendetta. Ho approfittato del mio giorno di riposo per portarmi avanti con la lettura (avevo mille mila cose da fare, ma che cavolo, la lavatrice può aspettare, Fitz proprio no!) e mamma mia! Non so se il mio povero cuoricino riuscirà a resistere fino alla fine! E poi ho ancora in lettura Curse on the Land di Faith Hunter. E' una lettura che mi sta prendendo parecchio, ma che ho accantonato negli scorsi giorni per lasciare il passo ad una lettura più veloce e leggera. La mia reading slump sta passando, ma è una cosa un po' lenta, quindi ho deciso di assecondare l'umore e lasciarmi guidare da lui. E per ora direi che la cosa sta funzionando alla grande!

 What did you recently finish reading?


Delle letture terminate non posso certo lamentarmi! Golden Son di Pierce Brown si è rivelato all'altezza delle mie aspettative... ora però morirò nell'attesa del terzo volume!!!! Devo sapere cosa succederà, ma non so quando si decideranno a fare uscire il terzo anche da noi! Black Friars. L'Ordine della Spada di Virginia De Winter è stata una piacevolissima rilettura (ho perso il conto delle volte in cui ho riletto questa serie!) e credo che sia il libro che mi ha aiutata ad uscire dalla reading slump. E poi c'è Wrong Number, Right Guy di Elle Casey, che è stato il libro per cui ho momentaneamente sospeso la lettura della Hunter. Non è un capolavoro, ma è un libro leggero e divertente, ed era proprio il libro giusto al momento giusto!

What do you think you'll read next?


Non ne sono sicurissima, ma spero che la mia prossima lettura sia La Bugia di Natale di Seth Grahame Smith. E' una vita che mi riprometto di leggerlo, ma siccome voglio leggerlo nel periodo natalizio tutti gli anni rimando, perché puntualmente mi faccio distrarre da altre letture e passate le feste di Natale torna a cadere nel dimenticatoio. Che dite, sarà la volta buona??

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!


Buone letture!
S.

venerdì 15 dicembre 2017

RECENSIONE: ARTEMIS

Buongiorno a tutti! Finalmente riesco a postare una recensione che morivo dalla voglia di condividere con voi! Peccato che poi i problemi di connessione si siano messi in mezzo e i mille mila impegni mi abbiano costretta a rimandare in continuazione, perché è praticamente un mese che voglio parlarvi di questo libro! Quindi la smetto di perdermi in chiacchiere e passo subito a parlarvi di lui!
Ah, al solito un piccolo disclaimer, visto che il libro l'ho letto in anteprima grazie a Netgalley.

Grazie a NetGalley e all'editore che mi hanno inviato una copia di questo libro in cambio di un'onesta recensione.

TITOLO: Artemis

AUTORE: Andy Weir

TRAMA: Andy Weir, reduce dal successo di The Martian, sbanca i botteghini letterari con "Artemis. La città segreta sulla luna", romanzo che gode già dei diritti cinematografici oltremanica. La storia è ambientata nel prossimo futuro in una cittadina costruita sulla luna. Protagonista è la criminale Jazz Bashara che, in un contesto urbano fatto di ricchi turisti della terra ed eccentrici miliardari, si ritroverà al centro di un potenziale colpo grosso, con in palio una ricompensa al di sopra di ogni aspettativa. Tuttavia, scoprirà che la posta in gioco riguarderà la sopravvivenza della stessa Artemis e che i rischi sono molto più alti di quanto non si possa immaginare. Artemis è la prima città costruita sulla luna e allora non si può sopravvivere se non essendo ricchi o vendendo a caro prezzo la propria pelle. Per questo Jazz deve delinquere e un grosso colpo non può lasciarselo sfuggire. La posta in gioco però sembra davvero troppo alta e quando la criminale capisce che la morte è la fine sicura di questo nuovo colpo che le è stato assegnato, decide di rischiare il tutto per tutto. La città di Artemis però sta per soccombere e Jazz deve fare una scelta: decidere se salvare se stessa o quel luogo magico che ha sempre amato. Così Andy Weir ci regala una storia originale, dove scienza e fantasy si incontrano.

La trama è presa dal sito Libreriauniversitaria.it perché sono troppo pigra per tradurre quella di Goodreads! 


Ho fatto aspettare questa recensione davvero per troppo tempo, e anche se ho lasciato passare parecchio tempo dal momento in cui ho letto il libro non vi garantisco comunque una recensione coerente e sensata... lettore avvisato, mezzo salvato!

Partiamo dalla cosa importante: mi è piaciuto e pure parecchio. Però... eh già, c'è un però... il libro non è esattamente un capolavoro.
Mi sono goduta la lettura, la sua ambientazione lunare, la sua storia e la sua protagonista sopra le righe, ma non so bene cosa pensare del libro in sè. Certo, da un lato il fatto che mi sia piaciuto e che mi sia goduta la lettura dovrebbe essere abbastanza, ma dall'altro vorrebbe dire far finta di non aver notato tutti i difettucci (o difettoni) che ci sono in queste pagine.

L'inizio è stato spiazzante, ma non tanto per colpa sua quanto per colpa mia, nel senso che mi aspettavo qualcosa di più simile al primo libro, che era, per certi versi, molto verosomigliante. L'autore era riuscito a creare una storia che sembrasse davvero vera (scusate il gioco di parole), certo lo so che niente di tutto quello narrato ne The Martian è mai successo, però sembrava una storia vera, autentica, mentre con questo romanzo noi capiamo subito che è tutta una finzione e, anche se la cosa non mi ha particolarmente infastidito, non mi ha neanche lasciato molto contenta: voglio dire, sappiamo tutti che, quando iniziamo un romanzo, non stiamo leggendo una storia vera ma il libro non deve sembrarci finto, deve convincerci che quello che avviene tra le pagine è reale, almeno per il tempo della lettura. Almeno, per me è una cosa molto importante.

Un'altra cosa che mi ha fatto storcere il naso è stata Jazz, la nostra protagonista. Ho la vaga sensazione che l'autore se la sarebbe cavata meglio con un protagonista maschile. In ogni caso non lasciatevi ingannare dalle mie lamente, Jazz mi è piaciuta, è una protagonista sopra le righe, fatta a modo suo, ma è coerente e credo che sia, nonostante tutto un personaggio ben sviluppato, anche se poteva essere qualcosina di più. E mi è piaciuta molto come protagonista, anche se a volte è un po' troppo... strafottente, credo che sia il termine più adatto. Ma, nonostante tutto, è una protagonista unica, che ho apprezzato. La sua voce è riuscita a tenermi incollata alle pagine e a farmi divorare il libro.

E poi c'è la trama, che, ammettiamolo, non è esattamente perfetta. Ci sono state alcune cose che l'autore avrebbe potuto sviluppare un po' meglio. 

Ma prometto che ora la smetto di lamentarmi. La fantascienza non è esattamente il mio genere preferito, anche se ci sono delle felici eccezioni, e una di queste è proprio Andy Weir. E' riuscito a farmi appassionare alla sua storia, a farmi affezionare alla sua protagonista, e ammetto di essere rimasta incollata alle pagine del libro, divorandolo. L'ambientazione è veramente bella, Artemis è l'unica città costruita sulla luna e sembra veramente un posto molto interessante, che Weir fa vivere sotto i nostri occhi, e il suo stile è scorrevole e ironico ed è riuscito a dimostrarsi all'altezza delle mie aspettative.
Il primo libro mi era piaciuto di più, è vero, l'avevo trovato molto ben fatto ed era stato una vera sorpresa, ma anche con questo secondo romanzo è riuscito a catturare la mia attenzione e a farmi trascorrere delle ore piacevoli.

Concludendo spero di non avervi spaventato, perché la lettura me la sono proprio goduta, anche se il libro avrebbe potuto essere qualcosina di più!


Voto:




E voi che mi dite? L'avete letto? O vi ispira?
Buone letture!
S.

mercoledì 13 dicembre 2017

WWW...WEDNESDAY#24

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io sono ancora preda della mia reading slump, quindi sto andando molto a rilento, purtroppo, ma sembra proprio che abbia trovato il libro giusto per tirarmene fuori... mi sento ottimista! E poi sono davvero felice di poter tornare con un'altra puntata di questa rubrica, non vedo l'ora di passarea  sbirciare le vostre letture!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Nonostante la mia epica reading slump, i libri che ho in lettura mi stanno piacendo parecchio, anche se ho riniziato per l'ennesima volta Black Friars. L'Ordine della Spada di Virginia De Winter proprio per tirarmi fuori dalla letargia. Adoro questa serie, e la rilettura si sta rivelando la soluzione giusta, evviva! Poi c'è Curse on the Land di Faith Hunter, secondo volume di una serie ambientata nel mondo di Jane Yellowrock, ma con altri personaggi. E' una serie molto originale e spero di riuscire a parlarvene presto, anche se probabilmente finirò per farlo nell'anno nuovo, visto che si sta avvicinando la fine dell'anno (argh!!!!) e quindi presto sarà il momento dei mille mila post di recap. E poi c'è Golden Son di Pierce Brown, secondo capitolo della serie Red Rising. Si sta rivelando all'altezza delle mie aspettative e lo sto adorando!!!!

 What did you recently finish reading?


L'ultimo libro che ho letto è stato Magic Binds di Ilona Andrews, e l'ho semplicemente adorato! Credo sia uno di quelli che mi sono piaciuti di meno, ad essere pignola, ma l'ho comunque adorato. Questa autrice per me è una garanzia!

What do you think you'll read next?


Penso che le mie attuali letture mi terranno occupata per un bel po', ma finiti i due libri cartacei mi butterò a capofitto su L'assassino. La vendetta di Robin Hobb, secondo volume della sua ultima trilogia. Sto morendo dalla curiosità!!!!

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!


Buone letture!
S.

martedì 12 dicembre 2017

PAUSA NON PREVISTA... E WORST READING SLUMP EVER!

Buonsalve a tutti! Come state? Il blog si è preso una bella pausa, che non era in programma, causa problemi alla connessione internet, risolti con parecchia lentezza a causa dei miei orari di lavoro poco normali e altre piccole minuzie della vita privata che si sono messe in mezzo. 

E come se non bastasse sono incappata nella peggiore reading slump di sempre! E' praticamente un mese che sto leggendo pochissimo, nonostante i libri che abbia in lettura mi stiano piacendo e pure parecchio!
Però piano piano le cose sembra stiano tornando alla normalità, e finalmente riesco a tornare anche qua! Presto passerò a curiosare in tutti i vostri angolini, cercando di recuperare quello che mi sono persa!!!!

Adesso non mi resta che mettermi sotto e recuperare i mille mila post che devo scrivere!
Buone letture!
S.

P.S. se avete scritto qualche post che secondo voi dovrei proprio leggere non siate timidi e lasciatemi pure i link qua sotto! Dovrò leggere un sacco di post per rimettermi in pari ed è matematico che qualcosa mi sfuggirà!!!

mercoledì 8 novembre 2017

WWW...WEDNESDAY#23

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi delle mie, ma questa puntata del www stava seriamente rischiando di saltare perché sono convinta che sia lunedì e stavo per far slittare tutto... per fortuna son rinsavita!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


In realtà l'unico che sto veramente leggendo al momento è The Darkest Part of the Forest di Holly Black, che sto leggendo per il GDL. Devo ancora leggere i capitoli di questa settimana e credo proprio che me li divorerò stasera. La lettura di Comma 22 procede molto lentamente perché in realtà lo sto leggendo solo sulle pause al lavoro e presto finirà in stand by perché inizierò un'altra buddy read a breve. E anche Grave Peril di Jim Butcher è in standby, perché la ragazza con cui dovevo leggerlo ha avuto qualche problema a reperire il libro, quindi mi sono stoppata in attesa che possa iniziare anche lei la lettura.

What did you recently finish reading?


Undead and Unreturnable di Mary Janice Davidson è il quarto libro di questa serie e anche se i primi tre volumi mi sono piaciuti tantissimi questo non si è rivelato all'altezza. Penso che stia iniziando a stufarmi. C'è poi Daughter of the Pirate King di Tricia Levenseller, che si è rivelata una lettura carina. Mi è piaciuta e spero di riuscire a parlarvene presto, ma poteva essere meglio. E poi, strano ma vero, sono riuscita a finire anche Court of Fives di Kate Elliott, che mi stavo trascinando dietro da aprile! Però non ho ancora deciso se continuerò la serie o meno.


E per non farmi mancare nulla sono riuscita a leggere anche A conspiracy of Kings di Megan Whalen Turner. Adoro questa serie e a questa autrice perdono un sacco di cose che ad altri non lascerei passare. Spero di riuscire a parlarvi di questa serie, prima o poi!

What do you think you'll read next?


Se tutto va secondo i piani presto inizierò anche una buddy read per Golden Son di Pierce Brown. Non vedo l'ora!!!

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!


Buone letture!
S.

Post in evidenza

WWW...WEDNESDAY#16

Buona sera a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi per le letture, questo proprio no! Però continu...

Post più popolari