mercoledì 30 dicembre 2015

WWW...WEDNESDAY#37+ANNUNCIO DI SERVIZIO

Buongiorno a tutti! Come state? Avete progetti per la fine dell'anno? Perché domani è l'ultimo giorno dell'anno! Ancora faccio fatica a crederci! (In realtà faccio fatica a crederci adesso che sto scrivendo questo post, ma quando voi lo leggerete io sarò beatamente in viaggio, quindi direi che a quel punto dovrei averlo realizzato sul serio!). Quindi quella di oggi è l'ultima puntata del WWW... per quest'anno! Wow!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Al momento niente. Lo so. E' imbarazzante. Ma ho finito prima del previsto il libro in lettura (Vengeance Moon, lo troverete fra poco) e al momento sono abbastanza indaffarata, quindi non ho niente in lettura. Mi fa un'impressione incredibile scrivere una cosa del genere. Mi sembra di commettere eresia!!!!


What did you recently finish reading?

Sono molto soddisfatta perché sono riuscita a finire le due letture che mi trascinavo da un po': Isla and the Happily Ever After di Stephanie Perkins, che non mi è piaciuto particolarmente, ma non mi ha nemmeno dato i problemi che mi ha dato il secondo e Le avventure di Sherlock Holmes, che invece è stata davvero una piacevole lettura! Poi ho approfittato dell'offerta natalizia e mi sono buttata su Il segreto della Crisalide di Denise Aronica. Mi ha piacevolmente stupita e spero di parlarvene presto.

E poi ci sono loro! Rebel. Il deserto in fiamme di Alwyn Hamilton, che mi è davvero piaciuto tantissimo! E Memorie di un assassino di Kim Young-Ha, che ho trovato molto originale. Spero di parlarvi presto di tutti loro! E poi c'è Vengeance Moon di Lee Roland. Questo è il secondo della serie Earth Witches. Mi è piaciuto davvero molto ed è anche il primo libro letto per la Bookopoly Reading Challenge. Evviva!

 What do you think you'll read next?





Tanto per cambiare non ne ho idea. Però, molto probabilmente, leggerò lui: Simon vs. The Homo Sapiens Agenda di Becky Albertalli. Sembra carino.


ANNUNCIO DI SERVIZIO:

Da oggi fino all'8 gennaio io sarò in vacanza e non sarò a casa, quindi non avrò il computer. C'è comunque un post programmato per la The road to hell is paved with retellings e, molto probabilmente, seguirò lo stesso i vostri angolini, anche se sarò meno presente (niente computer, in vacanza... direi che è comprensibile, no? :P). Quindi vi auguro un buon Capodanno e un felice anno nuovo a tutti!!!!

E voi cosa state leggendo? Cosa leggerete dopo? E cosa avete appena finito di leggere? Fatemi sapere! E se volete lasciarmi il link al vostro www passerò a curiosare sicuramente! 


Buone letture!
S.



lunedì 28 dicembre 2015

RECENSIONE: FALLING KINGDOMS

Buongiorno a tutti! Come state? Come state trascorrendo le feste? Io al momento non mi posso lamentare!
Visto che ho deciso di rimandare quasi tutti i post di recap all'anno nuovo ho realizzato di avere ancora un po' di tempo a disposizione per postarvi qualche recensione, così ho deciso di iniziare da questa. Oggi vi parlerò di un libro che è stato una profonda delusione per me!

TITOLO: Falling Kingdoms

SERIE: Falling Kingdoms #1

TITOLO ITALIANO: La caduta dei tre regni

AUTRICE: Morgan Rhodes

TRAMA: In un mondo in decadenza e sul’orlo dell’abisso – flagellato da lunghi periodi di siccità e da inverni interminabili –, tre giovani sono destinati a incontrarsi e ad affrontare insieme epiche battaglie, intrighi di corte e tradimenti. Perché la guerra è alle porte, e il futuro dei tre regni è nelle loro mani.

Regno di Auranos. L’erede al trono sta morendo. Sebbene il palazzo reale sia gremito di medici e guaritori giunti da ogni angolo del regno, nessuno è ancora riuscito a sconfiggere il male che l’affligge. Cleo però non vuole arrendersi e, pur di salvare la sorella, parte alla volta di Paelsia in cerca dell’ultima Guardiana, la maga che, secondo la leggenda, possiede delle erbe in grado di curare qualsiasi malattia. E non importa se, per trovarla, Cleo dovrà mettere a rischio la sua stessa vita…
Regno di Paelsia. Si è trattato di un incidente: durante una rissa, un nobile di Auranos ha accoltellato un giovane di Paelsia. Ma per Jonas, che ha visto il fratello spirare davanti ai propri occhi, rappresenta l’ennesima umiliazione. Per troppo tempo ha sopportato i soprusi perpetrati contro la sua gente. È giunto il tempo di organizzare una ribellione. E non importa se, per riuscirci, Jonas dovrà stringere un’alleanza col diavolo, il temibile signore di Limeros…
Regno di Limeros. Lo chiamano il Re del Sangue. È crudele, inflessibile, manipolatore. Eppure Magnus non credeva che, per ottenere la vittoria contro Auranos, suo padre fosse disposto a sacrificare persino la principessa Lucia. Magnus non può permettere che le accada qualcosa di male. E non importa se, per proteggerla, dovrà rinunciare a tutto ciò che ha di più caro…


Avviso: ci sono piccoli spoiler sparsi!!!!!


Allora... partiamo da quello che in questo libro funziona: la mitologia. L'autrice riesce a creare una mitologia/sistema religioso ben curato, originale ed interessante. Complimenti!
Ora che abbiamo esaurito la parte buona posso tranquillamente passare a parlare di tutto quello che non va.


Intanto il mondo. Abbiamo un continente diviso in tre stati, o meglio due regni più una regione fra i due, tipo striscia di terra, decisamente insignificante.
Potrebbero esserci delle terre oltre al mare, uno dei protagonisti riesce a farsene scappare un accenno, e intendo proprio un accenno: in una conversazione nomina distrattamente i tre regni "e altre terre", che non si capisce bene se l'autrice si sia distratta un attimo e lo abbia scritto perché era una frase abbastanza classica e ci voleva o se, effettivamente, oltre a questi benedetti tre regni esiste anche qualcos'altro là fuori, che a noi lettori non è dato conoscere.
Poi la storia di questi tre regni. Uno è prospero e simil felice, uno è freddo e gelido e il suo re è assetato di potere e sacrificherebbe qualsiasi cosa per averne di più e il terzo è la regione insignificante, che non ha un re ma un tizio strano che sfrutta il suo popolo riuscendo a fregarlo alla grande e che alterna tratti di lucidità (ok, di stupidità assoluta ma comunque lucida) a momenti di pura dissociazione dalla realtà (ogni tanto ha questa peculiare abitudine di credersi un dio sceso in terra, letteralmente). E' un credulone e un approfittatore che cerca di darsi più importanza di quella che realmente ha. Ma la credulità è una caratteristica di questa zona: tutto l'ambaradan nasce ufficialmente dal fatto che la magia si sta spegnendo e con lei anche il mondo si sta indebolendo e le ricchezze naturali stanno pian piano scomparendo. Questa è la versione ufficiale. Quello che accade veramente è che in un momento imprecisato della storia il re di Auranos, il posto più ricco dei tre, ha proposto al governatore della striscia di terra insignificante una brillante, brillantissima idea!

-Re di Auranos: Ehi! Perché tu non usi la magia della terra che ti è rimasta per coltivare delle preziosissime vigne e nient'altro? Noi, che siamo tuoi vicini e vi vogliamo bene vi compreremo per sempre il vino a dei prezzi equi. Ma tu devi piantare vigne e solo vigne, hai capito? 
Governatore di Paelsia: Ma che bella idea! Ci sto! 
E fu così che gli abitanti della polverosa striscia di terra iniziarono a coltivare solo e soltanto vigne per vendere il loro buonissimo vino ai loro vicini, che per un po' lo hanno comprato a prezzi onesti, poi sono passati a fare i taccagni spilorci e hanno iniziato a dettare loro i prezzi e le leggi di mercato. Così mentre uno si arricchiva, l'altro non aveva risorse oltre alle vigne e al vino, non aveva modo di produrre scorte di cibo per la sua gente e nessun altro bene da commerciare, né risorse da sfruttare. La più grande genialata mai concepita prima in campo economico.

Tornando al presente gli sfigati sono pieni di rancore perché gli abitanti di Auranos sono ricchi e felici mentre loro vivono in povertà. In tutto questo nessuno si è calcolato manco di striscio il re di Limeros, terra perennemente invasa dall'inverno, meno ricca di Auranos, ma che se la passa decisamente meglio dei nostri amici vignaioli. Il re si diverte a tessere intrighi e ad ammazzare gente a destra e a sinistra perché ha una reputazione da difendere mentre aspetta il momento buono per ricordare al mondo che lui c'è!
Tutto sarebbe potuto continuare in questo modo ancora per secoli ma un'ammazzatina tra amici viene ad agitare un po' le acque: la bella e viziata principessa di Auranos accompagna un suo baldanzoso scarafaggio/amico a comprare del vino direttamente dagli allegri vignaioli. L'amico/scarafaggio fa il tirchio, fa il prepotente e alla fine ammazza il figlio del venditore di vino con cui stava contrattando.
Da qui si accende la fiamma per la sollevazione popolare degli allegri vignaioli, un incidente diplomatico e l'opportunità per il re-ragno di ricordare al mondo che c'è anche lui!
Se volete saperne di più vi consiglio di leggervi la trama, perché da qui in poi rimarrò un po' sul vago. Non posso mica riscrivere i Promessi Sposi, no??
Dopo avervi parlato del mondo e della storia, a grandi linee, passiamo al punto forte di questo romanzo (vi prego, cogliete l'ironia!): i personaggi!
Per la squadra di Auranos abbiamo: Emilia, l'erede al trono. Avete presente il detto "Fate come dico, non fate come faccio?" Ecco, l'ha inventato lei. (E, non me ne vogliate, ma si aggiudica il premio per il personaggio morto nel modo più stupido di tutti i tempi! Brava Emilia!). Cleo, la sorella di Emilia. Prendete una bambina di cinque o sei anni e viziatela da far schifo, dategli anche un cervello da gallina e poi trasformatela all'improvviso in un'adolescente. Fatto? Bravi! Avete clonato Cleo! A lei va il premio per le peggiori decisioni prese. Se lo merita tutto. E' talmente snervante che il libro ha seriamente rischiato di finire defenestrato! Volete sapere cosa mi ha fermato? Beh, semplice: buttare giù dal finestrino del treno in corsa il mio e-reader mi sembrava un pochino eccessivo (e poi al mio e-reader ci tengo! Povero tesoro mio!). Poi abbiamo Nic e Mira, insipidi. Nic è simpatico. Ma sono personaggi secondari e all'autrice non gliene frega nulla di loro, e si vede! Poi c'è Aron, un vero capolavoro di verme/scarafaggio/essere viscido-schifido. Il re, che fa il re, però è un padre abbastanza affezionato. E Theon. Ecco lui mi piaceva. E' l'unico personaggio che per me funzionava (a parte la sua infatuazione per Cleo, perché quale essere senziente potrebbe essere attratto da una persona del genere?!?).
Per la squadra di Limeros abbiamo: King of Blood, eh già, questo simpatico appellativo è il titolo che il re di questa terra si è meritato. Avete bisogno che aggiunga qualcosa? Non credo. Magnus, che per metà libro è un personaggio che funziona e che mi piaceva pure. Poi non si sa bene cosa sia successo ma qualsiasi affetto o apprezzamento si è spento. Lucia. Sembra intelligente ma non lasciatevi ingannare, è tutta una finta! (No dico... questi partono, muovono guerra ad Auranos, gli assediano la città e lei inizia ad odiare la gente di Auranos perché hanno reagito all'assedio. Insomma, ad Auranos sono tutti brutti e cattivi perché non si sono lasciati conquistare in pace. Dovevano stendere un tappeto rosso agli invasori assetati di sangue e aprire direttamente tutte le porte. WTF Lucia? WTF!)Althea, la regina. Inutile. Sabina, l'amante e consigliera del re. Intrigante, ben informata dei fatti, dimenticabile e dimenticata.
Nella terza e ultima squadra abbiamo: Chief Basilius (non so come sia stato tradotto in italiano), il tizio che ogni tanto si crede un dio, che vive nel lusso sulle spalle delle persone che si fidano di lui e ricercano la sua guida e il suo aiuto. Insomma una personcina a modo. Jonas, fratello del ragazzo defunto che farà partire tutto questo pandemonio. Sviluppa una strana ossessione per la principessa Cleo (non chiedetemi perché, per favore), sviluppa una malsana idea per la vendetta e per la ribellione, ma è di un'ingenuità e un'inutilità mostruosa. Si riscatta un po' alla fine, ma anche il suo riscatto è l'ennesima prova che non c'è un personaggio che riesce ad essere fedele a se stesso dall'inizio alla fine (tolto il re di Limeros, lui è costante e sempre se stesso). Ci sono poi un amico di Jonas e la figlia di Basilius. Comparse. 
Insomma... la storia è abbastanza insulsa e prevedibile, il world building è praticamente assente (tolto il sistema religioso, che funziona bene) e i personaggi sono uno più inutile dell'altro. Non ce n'è uno che rimanga coerente con se stesso per più di 20 pagine (re di Limeros a parte) e l'autrice ha la strana tendenza di ammazzare personaggi a casaccio, tanto per! Ora... ho capito che Martin è arrivato alla fama e alla gloria trucidando ogni singola speranza e tutti i suoi personaggi, ma Martin ha anche creato un mondo che sta in piedi da solo, con personaggi che sono coerenti e che sono ben caratterizzati (io non amo Martin, potessi gli darei uno scappellotto per ogni personaggio che ha ucciso, ho una memoria pessima eppure i suoi personaggi me li ricordo ancora bene, lo dico così, per dire, eh!). Quindi se non sei Martin magari non ti mettere ad ammazzare personaggi così, random... non fa bene al libro!

Bene... direi che si intuisce vagamente che questo libro mi ha snervato e irritato. Peccato, mi aspettavo qualcosa di meglio, qualcosa di molto meglio! Che poi non è che avessi aspettative altissime... però insomma, non mi aspettavo una disfatta simile!!!

Voto: (e solo perché mi sentivo buona!)

E voi cosa mi dite? Vi ispira? Oppure l'avete letto?
Buone letture!
S.

sabato 26 dicembre 2015

READING CHALLENGE 2016

Buongiorno e buone feste a tutti! Come state? Siete sopravvissuti al Natale? Io direi di sì e il fatto che riesca a camminare sulle mie gambe senza rotolare mi lascia ben sperare!
Oggi ho deciso di fare un po' il punto della situazione per quello che riguarda le reading challenge a cui parteciperò nel 2016, perciò cerco di non perdermi in troppe chiacchiere e di iniziare subito:

1) Sfida di lettura LPS (Le parole segrete) organizzata, appunto, dal blog Le parole segrete:


L'obbiettivo di gennaio è quello di leggere il primo libro di una nuova saga. Cosa potrei chiedere di meglio?????!!!!!

2) Bookopoly Challenge organizzata dai blog Leggendo Viaggiando e Il salotto del Gatto Libraio:



Questa challenge è un po' più "contorta" (nel senso buono, eh!) e non saprò quale sarà la mia prima lettura fino al primo lancio di dadi. Nel frattempo incrocio le dita!

3) New Year Resolution Kick- Start organizzata su GoodReads. In pratica siamo divisi in squadre, ogni partecipante propone due buoni propositi "libreschi" ed ogni libro che rientra in uno dei buoni propositi formulati dalla tua squadra conta per questa challenge.

Queste sono le tre challenge a cui parteciperò l'anno prossimo (non escludo di aggiungerne altre all'ultimo minuto, perché sono proprio un caso senza speranza quando si tratta di queste cose!) ma ce ne sono altre due che ho deciso di fare con me stessa, più che altro per smaltire le letture arretrate e i tanti libri che ormai prendono polvere sulle mie librerie, sia reali che virtuali. E sono:

a) Leggi l'alfabeto! L'anno scorso ho partecipato ad una challenge su GR il cui scopo era di leggere un libro per ogni lettera dell'alfabeto (gli articoli potevano essere esclusi e si poteva usare il titolo o il nome dell'autore). Mi ero divertita davvero molto a farla e così ho deciso di rifarla con qualche piccolo accorgimento: sono validi solo i libri presenti sul mio lettore e-book e solo quelli inseriti prima del prossimo capodanno. Ne ho veramente tanti e non mi bastano mai! E' davvero ora di sfoltirli un po'!
E, visto che non posso aggiungerne altri durante l'anno, per le lettere più difficili (J;K;X;Y;Q) alla fine basta che la lettera sia presente nel titolo, anche se non è l'iniziale. (Trovare un libro che iniziasse con X era stata una vera sfacchinata!!!)

b) Svuotiamo la libreria! Se il punto di prima è interamente dedicata agli ebook, questa è interamente dedicata ai libri cartacei che riposano da un po' sulla mia libreria. Resistere all'impulso di comprare libri nuovi a volte è proprio impossibile, almeno per me, quindi ho deciso di impormi di leggere almeno 15 libri che soggiornano da un po' sui miei scaffali e che non ho mai letto perché ogni volta c'era qualcos'altro ad attirarmi di più. Ho stilato una lista, ma i titoli possono essere sostituiti da altri libri, basta che siano cartacei che ho comprato prima di capodanno.
E la lista provvisoria è:

1) Il campione delle ere di Brandon Sanderson
2) The Spirit Rebellion di Rachel Aaron
3) Traitor's Moon di Lynn Flewelling
4) uno di quelli di Terry Pratchett che ancora non ho letto (shame on me!)
5) L'araldo della Tempesta di Richard Ford
6) De Profundis di Oscar Wilde
7) Il sangue degli elfi di Andrzej Sapkowski
8) uno della casa editrice Frilli 
9) uno di Abercrombie
10) La via delle tenebre di Brent Weeks
11) Lilith di George MacDonald
12) Oversight di Charlie Fletcher
13) I mestieri del libro di Oliviero Ponte di Pino
14) La soglia di Caitlin Kiernan
15) L'uomo di Marte di Andy Weir

Direi che questo dovrebbe essere tutto! Spero di riuscire a portarle tutte alla fine! E voi a quali reading challenge partecipate? O quali sono i vostri buoni propositi "librosi" per l'anno nuovo? Ditemi, che sono curiosa!
E come sempre... buone letture!
S.

mercoledì 23 dicembre 2015

WWW...WEDNESDAY#36

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? E i preparativi per Natale? Io ho realizzato solo mezz'ora fa che siamo già al 23! Natale sta arrivando!
Comunque, oggi è mercoledì e quindi vi presento un'altra puntata di questa rubrica, che, ahimé, non sarà molto ricca, perché in questo periodo il tempo per leggere ha scarseggiato parecchio!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Fino alla fine della rete di R.V. Beta. L'autrice mi ha segnalato un po' di tempo fa che il suo libro era disponibile gratis su amazon, così ne ho approfittato e finalmente sono riuscita a metterlo in lettura. L'ho appena iniziato ma lo stile mi piace e la storia sembra interessante, anche se una rilettura non avrebbe guastato.

What did you recently finish reading?


Hogfather di Terry Pratchett. L'ho finito questa mattina. E' un libro meraviglioso! Assolutamente consigliato! E La trilogia dei fulmini. L'imperatore dei fulmini di Mark Lawrence. Sono riuscita a terminare questa trilogia e sono veramente felice di averlo fatto!

What do you think you'll read next?


Sinceramente non so ancora cosa leggerò dopo. Non so bene quanto tempo potrò dedicare alla lettura e, al momento, mi affido abbastanza all'umore per scegliere cosa leggere. Ma questi due libri sono libri che ho iniziato ma non ho finito. Per motivi diversi: Le avventure di Sherlock Holmes lo avevo iniziato ma poi non avevo potuto portarmelo dietro, avevo iniziato a leggere un altro libro e poi non sono più tornata indietro. Mentre Isla and the Happily Ever After di Stephanie Perkins l'avevo iniziato e poi non mi convinceva per niente. Magari non era il periodo giusto. Comunque, mi piacerebbe finire l'anno senza letture in sospeso, quindi, magari, mi dedicherò a loro!


E voi cosa state leggendo? Cosa leggerete dopo? E cosa avete appena finito di leggere? Fatemi sapere! E se volete lasciarmi il link al vostro www passerò a curiosare sicuramente! 


Buone letture!
S.


lunedì 21 dicembre 2015

I DIECI MIGLIORI NUOVI (PER ME) AUTORI DEL 2015

Buongiorno, buon inizio settimana e buon primo giorno d'inverno a tutti! Il titolo di questo post è un po' contorto, ma direi che si capisce lo stesso, no?
In realtà sono stata parecchio combattuta, perché volevo stilare una TBR invernale, ma ho deciso di saltare questa stagione, in modo da dare più spazio alle reading challenge (vi parlerò di loro in un post apposito, non vedo l'ora!) e quindi parto con uno dei molti post che servono a fare il punto del nostro anno da lettori.
Probabilmente gli altri li pubblicherò l'anno nuovo (anche se ci sto ponderando, quindi potreste trovarvi invasi da un carrellata di post a tema "il meglio e il peggio" da un giorno all'altro, ritenetevi avvisati!).
Comunque... oggi voglio presentarvi i dieci migliori autori di cui ho letto per la prima volta qualcosa solo quest'anno (l'ordine in cui verranno presentati è puramente casuale!):

1) Lisa O'Donnell con La morte delle api. Non sono riuscita a parlarvi di questo libro ed è quasi un anno che l'ho letto, visto che è stata una delle mie letture di gennaio, ma è un libro che ho veramente adorato! Originale, intenso e coinvolgente. 


2) Andrzej Sapkowski autore della saga The Witcher, di cui ho letto i primi due volumi: Il guardiano degli Innocenti e La spada del destino. Una serie fantasy decisamente originale, di cui mi sono follemente innamorata!

3) K. J. Charles per il suo The Lord of Magpie. L'ho scoperto per caso e l'ho divorato, non sono riuscita a staccarmi da lui fino a quando non l'ho finito!


4) Anthony Ryan con Il Canto del Sangue. Anche questo è un fantasy, ed è un fantasy con i controfiocchi. Non vedo l'ora di continuare questa serie!!!

5) Moira J. Moore con Resenting the Hero. A questa autrice va il premio per l'originalità e la simpatia. Ho adorato questo libro! 



6) Peter V. Brett con la sua serie Demon Cycle di cui ho letto The Warded Man e The Desert Spear più il volume di novelle The Great Bazaar & Brayan's Gold. Brett è un altro di quegli autori che fanno le cose veramente per bene. E' un peccato che da noi non venga considerato, perché, signori e signore, questo tizio di fantasy se ne intende, eccome!

7) Alexis Hall di cui ho letto Iron & Velvet e Shadows & Bones. Entrambi fanno parte della serie dedicata a Kate Kane, per ora ferma al secondo volume. Mi sono goduta ogni singola pagina di questi due libri!


8) Jandy Nelson per il suo I'll Give you the Sun. Libro che ho amato! Ho letto anche The sky is everywhere, ma non è all'altezza di I'll give... 

9) Sally Slater per il suo Paladin. L'ho adorato! Ho adorato la storia, ho adorato i personaggi e ho adorato il libro in sé. Una meraviglia! 


10) Sandy Hall con il suo Qualcosa di molto speciale. E' stata una graditissima sorpresa! 


Sceglierne solo dieci è stata dura, ma ce l'ho fatta! 
Ci avete creduto? :P In realtà ci sono un paio di special guest, che vorrei almeno nominare: Kelley Sutton con il suo Some quiet Place, libro molto originale che ho molto apprezzato; Jessie Burton con il suo The Miniaturist, che è stata una piacevole scoperta e Chandha Hahn che con la sua serie The Iron Butterfly mi ha trasportato in un altro mondo e mi ha tenuto incollata alle pagine.
Come lista è abbastanza mono-genere, ma pazienza! Ho adorato ognuno di questi libri!
E voi, cosa mi dite? Quali autori avete scoperto quest'anno?

Buone letture!
S.

venerdì 18 dicembre 2015

IL MIO TESSSSSSSSSORO #3

Buongiorno a tutti! Come state? Oggi sono qui per presentarvi i miei nuovi arrivati, i miei tesssssori! Vi avviso già che mi sono fatta un pochino prendere la mano ho esagerato davvero e che non vi mostrerò solo libri, quindi il post sarà un pochino lungo sarà chilometrico, lasciate ogni speranza, oh voi che leggete!



Come sempre la qualità delle foto lascia parecchio a desiderare, ma pazienza! I primi protagonisti di oggi sono loro: The Wrath and The Dawn di Renee Ahdieh. E' una vita che volevo mettere le mani su questo libro ed ora, finalmente, ce l'ho fatta! Non vedo l'ora di iniziare a leggerlo! (Nel caso vi ispirasse vi ricordo che 1) l'hanno tradotto in italiano. Non so se è già uscito in italiano o se uscirà a breve, ma comunque è/sara disponibile in italiano) e 2) vi conta per Aladdin, visto che è un retelling de Le mille e una notte, sempre che partecipiate alla reading challenge!). Poi è il turno di: Traitor's Moon di Lynn Flewelling, terzo libro della serie Nightrunner, serie che adoro, anche se per ora sono ferma al secondo volume! Prince of Fools di Mark Lawrence è il primo libro della nuova serie di questo autore. Sto morendo di curiosità!!!!!
Memorie di un assassino di Young-Ha Kim, libro che mi incuriosisce parecchio, Sevara: dawn of Hope di Damian Wampler. Questo libro l'ho vinto ad un giveaway e l'autore insieme al libro mi ha mandato anche delle carte con i personaggi del libro. E' stato molto carino. E infine Rebel. Il deserto in fiamme di Alwyn Hamilton. Non vedo l'ora di leggerli tutti! E sapete qual è la cosa migliore? Che non ho ancora finito!!!!

Ci sono ancora Chaos. Il nemico di Patrick Ness, secondo volume di questa trilogia, Quello che accade nel buio di Carol O'Connell, perché doveva essere mio a tutti i costi, visto che sento il bisogno fisico di continuare questa serie e L'assassino. Il ritorno di Robin Hobb. Primo volume della nuova trilogia di questa autrice. Già mi piace e non l'ho ancora iniziato. Ci sono però due esclusi dalle foto, per pigrizia. Sono vergognosa, lo so... ma ve li nomino così, tanto direi che non si offendono: Firefight di Brandon Sanderson, secondo libro della serie Steelheart, che devo iniziare prestissimo, non è neanche il caso di dirlo! E Deathdate di Lance Rubin. Lui non è stato un acquisto premeditato, ma la vodafone mi ha mandato un buono per le librerie Mondadori. Potevo forse sprecarlo???????

E poi ci sono loro! I miei adorati tè. L'inverno sta arrivando e quale modo migliore di accoglierlo se non con un buon libro, una coperta calda calda e un tè ancora più caldo? Così ho iniziato a fare incetta e ok, forse ho esagerato un po', ma guardate quante meraviglie!!!!



E voi cosa mi dite? Conoscete i libri di cui vi ho parlato? Li avete già letti? O vi ispirano? E quali sono i vostri nuovi acquisti?
Buone letture!
S.

mercoledì 16 dicembre 2015

WWW...WEDNESDAY#35

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie discretamente bene, ma non vedo l'ora di poter passare alle letture natalizie!


La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?



Ebbene sì, di nuovo lui. Ho deciso che, visto che ormai ero partita, tanto valeva finire questa serie. Così sono tornata a questo bel mattoncino per leggere l'ultimo libro della trilogia di Mark Lawrence: L'imperatore dei fulmini. E devo dire che l'autore si sta davvero superando!

What did you recently finish reading?


Il profumo dell'oscurità di Emma Holly. L'avevo iniziato tempo fa ma l'avevo subito accantonato perché... beh, sembrava una schifezza. Ma la fine dell'anno si avvicina e volevo ridurre il numero di libri che ho iniziato e poi accantonato (per i più svariati motivi). La tentazione di abbandonarlo completamente è stata molto forte. Questo libro è una schifezza! Poi c'è Deathdate di Lance Rubin. Finalmente sono riuscita a leggerlo! Mi aspettavo qualcosina di più e la struttura del romanzo non mi ha fatto impazzire, ma i protagonisti meritano davvero.
E poi c'è Bayou Moon di Ilona Andrews, secondo capitolo della serie The Edge. Questo l'ho letto dopo il libro della Holly, perché avevo bisogno di qualcosa di bello ed è l'ultimo libro che ho finito. Mi aspettavo di più dalla Andrews, che ormai è una garanzia, ma mi è comunque piaciuto.



Sono anche riuscita a leggere il secondo volume del manga Electric Daisy di Motomi Kyousuke, davvero molto carino e Ciò che resta di Noi di Virginia dellaa Torre (di cui vi ho già parlato qua).

What do you think you'll read next?


Hogfather di Terry Pratchett. Sto letteralmente morendo dalla voglia di iniziarlo! La mia lettura natalizia per eccellenza di quest'anno! E, se tutto va secondo i piani, potrebbe già passare in lettura questa sera stessa!

E voi cosa state leggendo? Cosa leggerete dopo? E cosa avete appena finito di leggere? Fatemi sapere! E se volete lasciarmi il link al vostro www passerò a curiosare sicuramente! 


Buone letture!
S.

martedì 15 dicembre 2015

CHRISTMAS IS COMING TO TOWN!

Buongiorno a tutti! Come state? Il Natale è nell'aria! Non siete felici? Io non sono una persona che ama particolarmente le feste e il Natale non fa eccezione, ma l'atmosfera natalizia è qualcosa di meraviglioso a cui non so davvero resistere! 


E per aiutare a creare l'atmosfera giusta vorrei parlarvi di alcune letture a tema. Vi parlerò delle letture che ho intenzione di fare quest'anno e delle letture che ho fatto l'anno scorso (non preoccupatevi, sarò breve e non vi troverete davanti ad un post chilometrico, promesso!).
Ovviamente siete tutti caldamente invitati a consigliarmi altre letture a tema e a condividere quelle che saranno le vostre letture natalizie!
Pronti? Partiamo!

Letture che vorrei fare:


Principalmente lui: Hogfather di Terry Pratchett. Ho proprio questa meravigliosa edizione ed è da quando ci ho messo le mani sopra che sto aspettando il momento giusto per leggerlo. Avevo deciso di aspettare a leggerlo in questo periodo, ma vi assicuro che ho fatto molta fatica ad aspettare fino ad adesso! E credo che mi fionderò a leggerlo appena avrò finito questo post!




La Bugia di Natale di Seth Grahame-Smith. Questo autore da noi è conosciuto soprattutto per il suo Orgoglio e Pregiudizio e Zombie. Questo suo libro mi era piaciuto parecchio quindi sono davvero curiosa di leggere qualcos'altro di suo e La Bugia di Natale mi ispira particolarmente.Speriamo bene!


Questo è un po' uno special guest. Non c'entra col Natale, per niente, ma le prime due trilogie che questa autrice ha dedicato agli stessi personaggi le ho lette la prima volta nel periodo sotto le feste e quindi per me Robin Hobb è strettamente legata alle feste natalizie, anche se forse non è la lettura più adatta al periodo. L'assassino. Il ritorno è il primo libro di una nuova trilogia incentrata sui personaggi di FitzChevalier e Il Matto. Già so che soffrirò tantissimo, ma devo leggerlo assolutamente.

Letture che ho fatto l'anno scorso:


My True Love Gave to Me a cura di Stephanie Perkins. E' una raccolta di storie a tema natalizio che ho letto in una buddy read l'anno scorso. E' stata una lettura molto carina e piacevole. (E ovviamente stra-adatta al periodo natalizio!)


Dash & Lily's Book of Dares di Rachel Cohn e David Levithan. Il migliore fra i tre proposti. Una lettura davvero molto dolce e originale.


Let it Snow di John Green, Maureen Johnson e Lauren Myracle, che quest'anno hanno deciso di tradurre anche da noi, evviva! Una lettura carina e adatta al periodo delle feste, anche se mi sarei aspettata qualcosina di più.


E voi cosa mi dite? Farete delle letture a tema? Cosa leggerete? Cosa vorreste leggere? E avete altri libri da consigliarmi? Ditemi, ditemi!
E buone letture natalizie!
S.

Post in evidenza

WWW...WEDNESDAY#23

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi delle mie, ma questa puntata del www stava seri...

Post più popolari